La gradita visita dell’amico Alberto Arecchi al Castello Sforzini di Castellar Ponzano.

Un incontro nato dal comune amore per il patrimonio storico e culturale, con una particolare attenzione alle tracce esoteriche ed alle indagini “alternative” volte ad indagare quelli che Arecchi chiama “i rami morti della nostra storia”.
Alberto Arecchi dal 1975 al 1995 ha operato in Africa come esperto di cooperazione per lo sviluppo internazionale: in Somalia, presso l’Università Nazionale Somala, in Mozambico, presso il Ministero delle Opere Pubbliche e dell’Abitazione, in Algeria, all’Ecole Polytechnique d’Architecture et d’Urbanisme d’Algeri, in Senegal, con l’ONG internazionale ENDA-Tiers Monde e poi come consulente per diversi progetti, negli altri Paesi del Sahel: Mali, Mauritania, Ciad, Niger.
E’ autore di diversi studi sulla storia, sulle culture dei Paesi africani, sulla Pavia medievale, neoplatonica e “magica”, sui Longobardi e sui Templari.
È fondatore e presidente dell’Associazione culturale Liutprand, che si occupa in particolare di pubblicazioni sul patrimonio storico e culturale del territorio.

Per ulteriori informazioni e per interviste contattare:
Tel e WHATSAPP 331-4125138 Email lucasforziniarte@libero.it

Hits: 5

Contatti rapidi